Che cos’è una centrale elettrica virtuale

Si chiamano Virtual Power Plant – o VPP , centrali elettriche virtuali ovvero sistemi di batterie separati in grado di agire come se fossero uno.

Ciò consente all’operatore di una VPP di alto livello di farle funzionare come se fossero un’unica grande centrale elettrica. Una VPP può:

  • Vendere energia solare immagazzinata nella rete.
  • Far guadagnare sull’energia venduta
  • Ottimizzare la produzione in base agli assorbimenti elettrici

Queste sono tre cose che una batteria di casa normalmente non può fare perchè magari sotto dimensionati, quindi una VPP ha il potenziale per rendere i sistemi di batterie domestiche molto efficienti.

I VPP sono disponibili in due tipi fondamentali:

  • Azienda di proprietà: una società come Tesla possiede il sistema di batterie POWERWALL che vende ai privati o alle aziende
  • Proprietà privata: si paga per un sistema di batteria e si sceglie di aderire a un VPP in cambio di una qualche forma di compensazione.

Tesla sta sperimentando diverse VPP nel mondo, specie in Australia. Gli inquilini non pagano nulla per questo e ricevono bollette dell’elettricità che sono circa il 30% in meno rispetto a quello che pagavano prima. Tesla possiede l’elettricità generata e controlla l’uso della batteria per massimizzare la quantità di denaro che possono ricavare dal proprio VPP.

Il nuovo governo statale sta sovvenzionando 40.000 sistemi di batterie compatibili con VPP e questo ha danneggiato un po’ il business di Tesla.

In Italia il primo operatore che propone VPP è Next Kraftwerke GmbH,  operatore tedesco che connette circa 5140 unità di produzione per una potenza di oltre 4032 MW.

Sistemi di batterie di proprietà privata

Al momento, se vuoi unirti ad una VPP, è probabile che dovrai farlo acquistando il tuo sistema con accumulo fotovoltaico. In questo momento puoi comprare ad esempio i sistemi con batterie della Sonnen che sono piu’ economici. Ovviamente dovrai mettere in rete la tua energia elettrica e quindi consorziarti con altre persone , case o condomini che sono vicino a te.

Con la proprietà privata acquisti la batteria e ricevi un incentivo finanziario per entrare in una centrale elettrica virtuale. In Italia ancora non è disponibile il sistema, controllate su SONNEN FLAT le nazioni in cui si puo’ fare.

A seconda delle circostanze, può essere molto meglio che pagare normalmente l’elettricità della rete. Nelle attuali prove, i rivenditori di energia elettrica sovvenzioneranno pesantemente il costo del sistema di batterie in cambio di un controllo occasionale. Conosco una persona che fa parte del processo AGL VPP e dice che non usano mai la sua batteria. Ma è una prova quindi è possibile che faccia parte di un gruppo di controllo.

SA Sussidio batteria + VPP Trial Subsidy = Batterie fotovoltaiche poco costose
Il sussidio per la batteria del Sud Australia può essere applicato alle batterie già sovvenzionate come parte degli studi VPP e quindi potrebbe essere possibile ottenerle a basso costo a gennaio, quando i sistemi di batterie diversi da Sonnen possono ricevere il sussidio. Approfondirò questo e ti faccio sapere che tipo di offerte sono disponibili.

Spoiler From Finn: Se l’offerta LG Chem + SolarEdge di AGL ottiene l’approvazione per il sussidio SA e se ne lasciano a gennaio, dovrebbe essere gratuito. Se il Powerwall 2 viene aggiunto come batteria approvata sotto il sussidio SA, allora si dovrebbe essere in grado di averne uno completamente installato da Simply Energy per $ 1.299 da gennaio . È un piuttosto buono affare stupefacente.

Ci sono tre modi in cui le centrali elettriche virtuali possono far guadagnare:

  • Arbitraggio elettrico: si tratta dell’ l’acquisto di elettricità quando il prezzo è basso e la rivendita quando è alto.
  • Servizi ausiliari: le centrali elettriche virtuali possono essere pagate per fornire servizi che stabilizzano la rete in momenti di grande domanda elettrica, ad esempio nei mesi estivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *