Inclinazione Pannelli Solari In Estate ed Inverno

I pannelli solari, ma anche quelli fotovoltaici utilizzano l’irradiazione solare per produrre energia, sia termica che elettrica. Non vengono colpiti solo dal raggio solare, ma anche dal riflesso delle superfici che ci sono intorno. Dobbiamo quindi posizionare ed inclinare il pannello in modo che il sole lo investa tutto il giorno e nel modo giusto.

I raggi solari “dovrebbero” colpirlo in maniera perpendicolare , il raggio dovrebbe “creare” un angolo di 90 gradi fittizio sulla superficie, per massimizzare la produzione. Non è sempre possibile e vi spieghiamo il perchè:

il sole cambia posizione nel cielo non solo a seconda dell’ ora, ma anche della stagione. Facciamoci caso, d’inverno è piú basso, d’estate si trova piú in alto. Se avete un pezzo del giardino in ombra guardate come la stessa si formi in modo differente in estate o inverno. 

Quindi alle ore 10 il sole si trova in un posto e alle 17 da un’altra parte. Il sole il 2 febbraio alle ore 10 si trova in una posizione, il 2 giugno alle ore 10 in un’altra.

inclinazione-pannello

La posizione corretta di un pannello solare

i pannelli solari vanno esposti verso sud, sud-est e devono essere privi di ombreggiatura per tutto il giorno e per tutto l’anno.

Potrebbe essere necessario apportare modifiche a questa situazione. Ad esempio, se si hanno alberi ad est ma non ad ovest, potrebbe essere meglio orientare i pannelli solari leggermente verso ovest. Oppure se hai spesso nuvole nel pomeriggio, ma non al mattino, potresti puntare leggermente i pannelli verso est.

I calcoli presuppongono anche che tu sia vicino al livello del mare. Ad altitudini molto elevate, l’angolo ottimale di inclinazione, ne parleremo subito dopo, potrebbe essere leggermente diverso.

Se stai stimando la produzione di energia, ricorda che anche la temperatura influisce sull’efficienza dei pannelli fotovoltaici. Producono meno energia a temperature più elevate. I moduli variano la loro produzione, quindi è necessario contattare il produttore del pannello per le loro specifiche.

Quindi in fase di progettazione è fondamentale prevedere se si creino dei coni d’ombra, specie in inverno quando il sole è piú basso. Eventuali facciate di edifici o alberi che in estate non danno problemi in inverno potrebbero ombreggiare qualche modulo e abbassare notevolmente la produzione di energia elettrica.

L’inclinazione corretta

Apriamo una parentesi: non essere ossessionato dalla ricerca dell’ inclinazione perfetta perchè una variazione di pochi gradi farà ben poca differenza nell’energia prodotta.

Grande differenza la fa un eventuale INSEGUITORE SOLARE, un motore montato sul supporto dei pannelli che li fa ruotare inseguendo il sole. Ma si tratta di una soluzione molto costosa.

Ecco perchè la maggiorparte dei sistemi solari e fotovoltaici sono fissi, tranne magari i pannelli solari per camper o barche che possono essere spostati prendendo il massimo irraggiamento solare. Potremmo allora trovare una via di mezzo, ovvero variare l’inclinazione del pannello due volte l’anno, in autunno ed in primavera. Questo comporterebbe un aumento della produzione.

Piú facile a fare un’operazione del genere su impianti a terra, montati su un giardino che quelli su tetto. Impossibile nel caso di un impianto fotovoltaico integrato architettonicamente, un esempio classico le tegole fotovoltaiche che hanno sostituito i coppi.

la formula matematica per l’inclinazione perfetta dei pannelli

c’è una formula piuttosto precisa che ci permette di conoscere l’inclinazione esatta, basta avere i dati della latitudine del luogo dove è montato l’impianto.

Per trovare la latitudine basta ANDARE SU GOOGLE MAPS. Cliccate sul punto dove andrà montato l’impianto e con il tasto destro del mouse fate “che cosa c’è qui”. Sotto ci saranno le COORDINATE.

Ora moltiplicate questo valore per 0.76 e aggiungete 3,1 gradi.

  • ESEMPIO: pannelli solari montati a Napoli che ha una latitudine di 40.852926. 40.852926 x 0.76= 31.04 + 3.1 = 34.1. I pannelli solari o fotovoltaici a Napoli vanno inclinati di 34 GRADI

Questo è il valore ottimale generico, che cerca di sfruttare il periodo estivo quando c’è una maggiore insolazione e pannelli producono di piu’.

Spostandoci al nord ITALIA la latitudine sale, andando verso sud la latitudine scende. La latitudine di MILANO è 45.4, quella di Palermo 38.14.

Cosa succede in inverno? Secondo voi i pannelli vanno alzati, parliamo di inclinazione rispetto al terreno, o abbassati? Provate a riflettere un pochino, è semplice.

Ve lo diciamo noi, in inverno il sole è piú basso e quindi i pannelli fotovoltaici devono “alzarsi” rispetto al terreno.

Quindi se state cercando la giusta inclinazione di un pannello solare in inverno che deve riscaldare la vostra SERRA il pannello può arrivare anche a 50 gradi. Insomma ad occhio nudo è facile anche percepirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *