Prezzi dei Pannelli solari si abbasseranno nel 2017-2020

Nonostante la fortissima domanda di pannelli solari, soprattutto fotovoltaici, che si registra in Italia i prezzi negli ultimi 5 anni non sono diminuiti come ci si sarebbe potuto aspettare. Il motivo è chiaro, gli incentivi del conto energia facevano gola a tutti ed in alcuni periodi si è addirittura assistito ad una scarsità di materiale che giustificava un’attesa anche di diversi mesi per l’installazione. Successivamente, al termine del quinto conto energia, c’è stato un ristagno della domanda.

Quest’andamento al rialzo si è interrotto recentemente e la giustificazione è sempre la stessa, il conto energia. Con il decreto ministeriale del 5 maggio 2011 si è dato vita al cosiddetto “quarto conto energia” seguito dalla quinta edizione che ha tagliato gli incentivi alla produzione di energia elettrica con pannelli fotovoltaici. I prezzi a questo punto si sono raffreddati. Tutto ciò in Italia, all’ estero questo processo di diminuzione era già partito.

Un altro fattore che probabilmente porterà all’ abbassamento dei prezzi dei pannelli solari, è quello dell’ entrata in scena della Cina. I pannelli fotovoltaici cinesi, ad esempio quelli della Suntech, ormai sono una realtà a basso costo. Un pochino meno performanti degli americani e meno affidabili di quelli tedeschi o italiani i pannelli solari cinesi costano di meno e stanno spingendo al ribasso anche i loro concorrenti.

Allo stato attuale il prezzo dei pannelli solari fotovoltaici per ogni watt si aggira tra 0,7 e 0,8 dollari. Dipende ovviamente dalla marca mentre non c’è grandissima differenza tra la tecnologia, monocristallino o policristallino:
Sulla rete al momento i prezzi dei pannelli solari sono:
-0,8 dollari per i moduli Suntech
-0,7 dollari per i moduli Canadian Solar CS6P-200PE
-0,9 dollari per moduli Sharp
-0.97 dollari per moduli Kyocera da 185 watt
-0,7 dollari per moduli Hyundai Solar Panel 230

Insomma la strada è segnata il ribasso è iniziato e per il 2017-2020 probabilmente si arriverà a quella grid-parity (stesso prezzo per produrre 1 kw di energia dal solare rispetto a quella comprata da una compagnia elettrica) che molti gia hanno annunciato. Tra tutti questi proclami c’è anche quello interessante della First Solar, azienda statunitense, che ha annunciato un costo di produzione nel 2017 di pannelli solari thin-film a 30 centesimi e di vendita ad 0,4 dollaro per watt, attendiamo fiduciosi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *