Quanto rende un impianto solare fotovoltaico

Quanto rende installare i pannelli solari fotovoltaici? In quanto tempo si recupera l’investimento iniziale? Sono le due principali domande che si rivolgono coloro interessati all’ acquisto di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. Un recente studio di Mps (la ricerca completa è consultabile a questo indirizzo) mette in luce come nel centro Italia ci vogliano 13 anni per recuperare l’investimento iniziale. Un po’ troppi secondo noi.

Lo studio di MPS ha preso come riferimento 20mila euro per sostenere il costo dell’installazione di un impianto da 3 kwp di potenza. Ciò accadeva qualche anno fa, ora per la stessa cifra si installa un sistema di potenza doppia, da 6 kwp, di conseguenza un impianto da realizzare sopra il tetto di casa o su giardino costa circa 10-11 mila euro per 3 kwp. Significa che l’investimento iniziale si recupera in 6 anni e mezzo, qualcosa in più a seconda della data di messa in funzione dell’ impianto (gli incentivi scendono in maniera proporzionale di mese in mese nel 2011 e di semestre in semestre nel 2012 e dal primo semestre 2013 le tariffe assumono valore onnicomprensivo sull’energia immessa nel sistema elettrico).

In Italia a settembre 2011 sono stati censiti 272.822 impianti fotovoltaici (solo nei primi 9 mesi del 2011 ne sono entrati in funzione 117 mila). E’ chiaro che al sud, con un’insolazione maggiore, sono più produttivi, ma anche al nord la convenienza c’è.

Un impianto ben esposto, senza ombra durante l’insolazione, può produrre nell’ Italia settentrionale circa 1000-1200 kw l’anno ogni kwp di pannelli installati. Al Centro Italia circa 1300-1400, al sud anche 1500-1600 kilowatt annui. Ovviamente dipende dal tipo di modulo fotovoltaico scelto, quelli a maggiore efficienza come Sun Power o Sanyo rendono di pù, a tal proposito vedere come aumentare il rendimento dei pannelli fotovoltaici.

Calcolando l’incentivo del Gse di 0,275 euro per watt prodotto (se l’impianto entra in funzione entro fine giugno 2012) in centro Italia si guadagnano 1100 euro l’anno (calcolando una produzione di 4000 watt annui). A ciò si deve aggiungere il risparmio energetico prodotto in bolletta perchè durante il giorno si consuma ciò che si produce con i pannelli (calcolo approssimativo di 500 euro in cui sono incluse le spese per la corrente acquistata la notte). E’ ovvio che dovremo cercare di consumare il più possibile la corrente durante il giorno e meno la notte, ma con un calcolo del genere guadagneremo 1100+500 ovvero 1600 euro annue.

Se abbiamo speso 10mila euro per l’installazione di un sistema fotovoltaico, cosa fattibile vista la discesa dei prezzi, in circa 6 anni e 2 mesi abbiamo recuperato l’investimento iniziale, dopodichè guadagneremo la stessa cifra per altri 13 anni e 10 mesi (gli incentivi durano per 20 anni). Questo già con le tariffe al primo semestre 2012. Nel secondo semestre si abbasseranno a 0,252 euro per kw e nel 2013 ancora di più. I calcoli andranno rifatti ma si spera che per quella data anche i prezzi dei pannelli solari si siano abbassati in maniera proporzionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *